Navigation

Eva Kaili destituita da vicepresidente del parlamento europeo

Contenuto esterno

Il Parlamento europeo ha votato a favore dell'uscita di scena della sua vicepresidente sospettata di corruzione nell'affaire 'Qatargate'. Intanto sono state ritrovate dalla polizia banconote per un valore di 1,5 milioni di euro.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2022 - 21:30
tvsvizzera.it/fra

Il Parlamento europeo ha approvato la destituzione dalla carica di vicepresidente dell'eurodeputata greca Eva Kaili. L'aula ha votato sì con la maggioranza di oltre due terzi (625 voti), come previsto dal Parlamento. Un solo contrario e due astenuti.

Il voto si è svolto per appello nominale sotto richiesta dei gruppi S&d, The Left e Id, fanno sapere dagli uffici del Parlamento europeo. All'analisi dei voti risulta che a votare contro sia stato Mislav Kolakušić, croato dei non iscritti. Si sono invece astenuti l'olandese di Ecr, Dorien Rookmaker, e il tedesco di Id, Joachim Kuhs.

Ammonta, frattanto, ad oltre un milione e mezzo di euro il totale delle banconote trovate dalla polizia belga nel corso delle perquisizioni alle abitazioni di Antonio Panzeri e dell'ex vicepresidente dell'Eurocamera Eva Kaili, entrambi agli arresti per il Qatargate. È quanto riportano i media belgi citando la polizia federale.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?