Navigation

Emergenza profughi eritrei a Milano

Bivaccano in centro città prima di proseguire il loro viaggio. La tv li ha incontrati

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2014 - 21:25

Tra le migliaia di persone che attraversano il canale di Sicilia in cerca di una vita migliore molti sono eritrei. Da alcune settimane rappresentano, dopo i siriani, la seconda grave emergenza umanitaria a Milano.

Sono centinaia quelli che bivaccano in un quartiere centrale della città, aiutati da alcuni connazionali. Arrivano dopo un viaggio di diversi mesi e Milano non è il punto d'arrivo. Il viaggio infatti non è finito: l'Italia è per loro un paese di transito, proseguiranno poi verso il Nordeuropa.

L'inviato della Televisione Svizzera Claudio Moschin si è recato sul posto per raccontarci la situazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.