Navigation

Egyptair, trovato il relitto

Si cercano le scatole nere del velivolo inabissatosi a maggio nel Mediterraneo con 66 persone a bordo

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 giugno 2016 - 12:59

La commissione d'inchiesta egiziana ha annunciato che le squadre di ricerca hanno localizzato i rottami del volo Egyptair MS804, sparsi in diverse zone, precipitato nel Mediterraneo lo scorso 19 maggio con 66 persone a bordo. Ora le squadre di ricerca e gli investigatori disegneranno una mappa per indicare i punti dove sono stati individuati i vari pezzi. L'aereo sparì dal radar mentre si trovava in volo dal Cairo a Parigi.

Individuati i rottami, le squadre di ricerca devono ora ritrovare le scatole nere del velivolo. Il tempo però stringe: gli strumenti cesseranno infatti di emettere i loro segnali il 24 giugno. Solo il ritrovamento delle scatole nere, infatti, dovrebbe permettere di capire le cause del crash dell'Airbus 320 della compagnia di bandiera egiziana.

Partecipano alle ricerche dei registratori dei dati di volo e delle conversazioni tra piloti e controllo del traffico aereo anche navi specializzate nei recuperi sottomarini a grande profondità. Una di queste imbarcazioni aveva individuato, a inizio giugno, il segnale di una delle scatole nere che però, finora, non ha potuto essere recuperata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.