Navigation

Donald Trump nella bufera

Nessun invito per l'evento repubblicano organizzato da RedState

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 agosto 2015 - 20:44

Negli Stati Uniti, la corsa verso le presidenziali si infiamma in casa repubblicana. Il partito deve fare i conti con le esternazioni del candidato che finora sembrava godere del maggior appoggio da parte degli elettori: l'imprenditore miliardario Donald Trump, da giorni al centro di accese polemiche per le sue affermazioni sessiste.

Trump si difende e afferma di essere vittima di fraintendimenti. Quasi un comportamento berlusconiano quello del magnate statunitense, colpevole di aver dato fiato all'ennesima esternazione offensiva nei confronti delle donne, già brutalmente liquidate in passato come "animali disgustosi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.