Navigation

Dietro-front sul burkini in Francia

Per il Consiglio di Stato il divieto del costume integrale in spiaggia adottato dal comune di Villeneuve-Loubet lede le libertà fondamentali

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 agosto 2016

Il Consiglio di Stato francese ha deciso di sospendere il divieto, adottato sulle spiagge di Villeneuve-LoubetLink esterno, di indossare il burkini. Diversi sindaci avevano inserito la misura, affermando che il costume intero usato dalle donne musulmane poteva provocare disordini di ordine pubblico. "Il rischio evocato e che ha portato a vietare il capo d'abbigliamento per la spiaggia non esiste", si legge nel comunicato dall'alta istanza.

La sentenza emessa da tre giudici, dopo che la Lega dei diritti dell'uomo e il Comitato contro l'islamofobia in Francia aveva depositato un ricorso, ha effetto solo per Villeneuve-Loubet ma è inevitabilmente destinata a riverberarsi anche negli altri 30 comuni che hanno introdotto il divieto. In caso di ricorsi infatti l'alta corte non farebbe altro che ribadire il suo orientamento.

Partecipa alla discussione!

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

   Notiziario
Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.