Navigation

Pakistan, attacchi a un consolato e al mercato

Militari pakistani perlustrano i luoghi dell'assalto al consolato cinese Copyright 2018 The Associated Press. All rights reserved

Due attentati hanno scosso venerdì mattina il Pakistan. Una bomba in un mercato ha ucciso decine di persone, mentre in un assalto al consolato cinese di Karachi hanno perso la vita due poliziotti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2018 - 13:25
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 23.11.2018)

Un ordigno esploso in un mercato all'aperto del nord del Paese ha provocato la morte di almeno 30 persone e il ferimento di altre 40. Lo hanno riferito fonti mediche e di polizia.

Usata una moto-bomba

Otto chili di esplosivo sono stati piazzati in una motocicletta nel parcheggio del bazar e sono stati fatti detonare a distanza in un momento in cui il mercato era affollato.

Contenuto esterno

La zona -al confine con l'Afghanistan- è popolata dalla minoranza sciita. Al momento, nessun gruppo estremista sunnita lo ha rivendicato.

Assalto al consolato 

È stato invece rivendicato dai separatisti dell'Esercito di liberazione del Belucistan un assalto al consolato cinese di Karachi.

Sono morti due poliziotti e i tre assalitori. Secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, i membri del personale cinese sono tutti salvi e al sicuro.

Contenuto esterno

I terroristi sono arrivati al consolato a bordo di un'auto, e hanno iniziato a sparare contro gli agenti di sicurezza. Non sono tuttavia riusciti a raggiungere il complesso degli uffici dei diplomatici e dello staff.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.