Navigation

Da rapper a combattente (morto)

Denis Cuspert, in arte Deso Dogg, è rimasto ucciso in Siria sotto i colpi della coalizione USA; figlio di un ghanese e una tedesca, s'era unito all'Isis

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 ottobre 2015 - 14:22

Il rapper berlinese Denis Cuspert, in arte Deso Dogg, è rimasto ucciso in Siria sotto i colpi della coalizione guidata dagli Stati Uniti. Era una delle 550 persone che hanno lasciato la Germania per unirsi da combattenti all'autoproclamato Stato Islamico.

La sua morte, avvenuta due settimane fa, è stata confermata da fonti statunitensi alla CNN. Deso Dogg aveva 40 anni, era figlio di un ghanese e di una tedesca, ed era cresciuto a Berlino nel quartiere alternativo e multietnico di Kreuzberg.

Nel servizio, la tappe della sua vita: i guai con la giustizia, il declino artistico, la conversione, l'Isis.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.