Navigation

Cruyff e Borgonovo uniti contro la SLA

Inaugurato a Como il primo Cruyff Court di Italia dedicato a Stefano Borgonovo

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2014 - 12:11

Chantal Borgonovo lunedì ha fatto da madrina alla presentazione del Cruyff Court di ComoLink esterno dedicato all'ex giocatore del Milan Stefano Borgonovo, stroncato dalla SLA nel 2008. "È molto importante questa giornata che unisce il nome di Cruyff a quello di Stefano Borgonovo. Il centro inaugurato servirà a far giocare e interagire i giovani nel rispetto delle regole e della sportività".

I Cruyff Courts, spiega il Comune di Como, sono più di un semplice campo da calcio. Sono un posto dove i ragazzi imparano il significato di rispetto, responsabilità e integrazione per mezzo dello sport. Il Cruyff Court comasco - un impianto dove si potrà giocare a calcio, ma anche praticare altri sport, e che avrà i colori blu e arancio (quelli della maglia dell'Olanda, la Nazione di Cruyff) - sarà il primo in tutta Italia e seguirà i numerosi esperimenti, già presenti in tutto il mondoLink esterno.

In chiusura di intervista si parla anche della ricerca sulla Sla. "La ricerca c'è sempre stata e continua. Il problema è trovare i fondi perché la ricerca costa e quindi dobbiamo cercare di dare tranquillità a chi svolge questo lavoro".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.