Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Corea del Sud, cacciato il presidente

Il Parlamento di Seul ha votato la destituzione di Park Geun-Hye, al centro di uno scandalo di corruzione

Il Parlamento sudcoreano ha adottato venerdì una mozione per la destituzione della presidente Park Geun-Hye, al centro di un vasto scandalo di corruzione, che si vedrebbe così privata dei poteri esecutivi. Perché la decisione diventi effettiva è però ancora necessaria la conferma della Corte costituzionale. Nel frattempo, il potere passerà nelle mani del premier Hwang Kyo-Ahn.

La mozione è stata approvata a larga maggioranza, con il sostegno di 234 deputati, mentre 56 si sono schierati dalla parte della presidente.

Da oltre un mese Geun-Hye è aspramente contestata , con vaste proteste per i suoi legami con la consigliera Choi Soon-sil, sospettata di fare affari speculando sulla sua posizione.

×