Navigation

G20 al via a Buenos Aires

Si è aperto venerdì nella capitale argentina il 13esimo vertice del Gruppo dei 20; economia e finanza i temi principali.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 novembre 2018 - 13:15
tvsvizzera.it/mar con RSI (TG del 30.11.2018)
Contenuto esterno


È una Buenos Aires blindata quella che ha accolto in queste ore i dirigenti delle 20 più grande potenze mondiali. Nella capitale sono stati dispiegati oltre 20'000 agenti.

L’unico assente è il neo eletto presidente brasiliano Jair Bolsonaro. La delegazione ufficiale del Brasile sarà guidata dal presidente uscente Michel Temer.

Durante il vertice si parlerà soprattutto di economia e finanza, ma anche di mercato del lavoro, sviluppo sostenibile e lotta contro il terrorismo. È prevista anche la firma di un accordo commerciale tra Stati Uniti, Canada e Messico.

Uno dei piatti forti del summit avrebbe dovuto anche essere l’incontro tra Donald Trump e Vladimir Putin. Con un tweet il presidente americano ha però annullato l’incontro a seguito del riacutizzarsi delle tensioni tra la Russia e l’Ucraina.

Contenuto esterno

 La cancelliera tedesca Angela Merkel ha dal canto suo dovuto ritardare l’arrivo a Buenos Aires. L’aereo sul quale viaggiava è infatti stato costretto ad effettuare un atterraggio d’emergenza a Bonn, per un guasto a una scatola di distribuzione elettronica.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.