Navigation

Cina, bilancio sempre più pesante

i morti sono almeno 112 ma ci sarebbero ancora 95 dispersi, la maggior parte dei quali pompieri

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2015 - 15:40

In Cina si è ulteriormente aggravato il bilancio delle vittime delle violente esplosioni di 4 giorni fa a Tinajin. i morti sono almeno 112 ma ci sarebbero ancora 95 dispersi, la maggior parte dei quali pompieri. Intanto incombe sulla città la minaccia inquinamento e molti abitanti sono scesi per strada per avere delle risposte.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.