Navigation

Centinaia di disperati salvati da unità tedesche nel Mediterraneo

L'Ue pronta a discutere le quote per paese dei migranti il cui afflusso dalle coste africane non accenna a diminuire

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 maggio 2015 - 17:31

Continua l'emergenza migranti: ieri due navi militari tedesche hanno salvato oltre 400 persone che cercavano di attraversare il Mediterraneo. I migranti sono stati fatti sbarcare nel porto di Reggio Calabria.

Intanto, stando a indiscrezioni raccolte dal quotidiano italiano La Repubblica, la Commissione europea dovrebbe approvare mercoledì un pacchetto di misure che prevede una novità importante: l'istituzione delle "quote" per gli Stati membri, un principio finora ritenuto tabù all'interno dell'Ue. Ma non basta, Bruxelles intende dare avvio a missioni per il sequestro di barconi dei trafficanti di disperati nei porti libici.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.