Catastrofi naturali Albania, si aggrava il bilancio del sisma

La speranza di trovare persone ancora in vita sotto le macerie sta svanendo in Albania, due giorni dopo il sisma che ha colpito al costa adriatica del paese. Il bilancio dei morti è stato portato giovedì a 47.

Soccorritori tra le macerie

Team di soccorritori giunto dall'Italia al lavoro tra le macerie a Thumane.

Keystone / Malton Dibra

Gli ultimi quattro corpi ritrovati sono quelli di una mamma con i suoi tre bambini, estratti dalle macerie della loro villetta di tre piani dai vigili del fuoco italiani a Durazzo.

Nella città portuale, i soccorritori hanno continuato a scavare giovedì dopo che altri tre corpi erano stati rinvenuti durante la notte. Sono sei invece i morti trovati nella vicina Thumane, dove le operazioni di ricerca sono state interrotte.

I sopravvissuti trovati tra le macerie e ora ricoverati a Tirana sono 46. La possibilità che dispersi siano ancora in vita è ormai molto esigua.


Altre 650 persone sono rimaste ferite nel terremoto di magnitudo 6,4 e nelle conseguenti forti scosse (di magnitudo superiore a 5) che hanno complicato molto l'intervento dei soccorritori.

A Thumane, molte persone hanno passato luna seconda notte nelle tende e si sono rifiutate di entrare negli alberghi lungo la costa messi a disposizione. La notte prima erano 2'100 le persone che hanno passato la notte all'esterno. Il governo ha promesso nuove case nel 2020 a chi l'ha persa.

Parole chiave