Navigation

Cargo Gallipoli, nuovi arresti

Un bambino che viaggiava sul cargo, rischiando la vita keystone

In manette altri tre presunti scafisti della Blue Sky M; il mercantile trasportava 768 migranti

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 gennaio 2015 - 17:34

Le autorità italiane hanno arrestato altri tre presunti scafisti della Blue Sky M, il cargo battente bandiera moldava con 768 migranti a bordo, per lo più siriani, che, in avaria e in balia delle onde, aveva inviato un SOS vicino alle coste dell'isola greca di Corfù per poi dirigere verso la costa pugliese.

Gli indagati sarebbero stati riconosciuti dai migranti, mentre tentavano di nascondersi tra quanti venivano soccorsi.

Sale così a quattro, con l'arresto di mercoledì, il numero delle persone sospettate di aver abbandonato - dopo aver bloccato i comandi - il mercantile lanciato poi verso le coste salentine.

Tutte le notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno.

M.Ang./ATS

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.