Navigation

Calais in rivolta: "il campo profughi va chiuso"

Gli abitanti della zona ritengono che i migranti siano responsabili dell'indebolimento dell'economia locale

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2016 - 12:54

Camionisti, commercianti e agricoltori lunedì mattina hanno bloccato l'autostrada A16 all'altezza della città nel nord della Francia, chiedendo la chiusura del campo profughi abusivo conosciuto come la "Giungla", dove si trovano attualmente 9'000 persone che vorrebbero attraversare la Manica per entrare nel Regno Unito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.