Navigation

Cala il sipario su Sochi

Chiuse le olimpiadi invernali russe al Fisht Stadium

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2014 - 22:14

La fiaccola olimpica è stata spenta circa un'ora fa, ultimo atto della sontuosa e pirotecnica cerimonia di chiusura dei giochi invernali di Sochi. In un turbinio di luci, coreografie, musica e balletti è stata evocata la tradizione artistica russa, dalla letteratura alla pittura e al teatro. Il tutto sotto l'attenta e sapiente regia del ticinese Daniele Finzi Pasca che ha voluto rendere omaggio anche alla sua città natale Lugano con l'immagine proposta all'inizio dello spettacolo della statua Spartaco di Vincenzo Vela, che si trova all'entrata del Palazzo Civico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.