La televisione svizzera per l’Italia

Caccia ai disertori ucraini in Svizzera

Soldati ucraini.
Diverse centinaia di cittadini ucraini in Svizzera potrebbero essere dei disertori. Copyright 2023 The Associated Press. All Rights Reserved.

Il Governo ucraino ha recentemente annunciato una stretta contro i disertori. Una stretta che è arrivata anche in Svizzera: Kiev ha infatti chiesto all'Ufficio federale di giustizia assistenza giudiziaria in relazione al reato di diserzione. 

Nella Confederazione sono 12’000 gli uomini adulti che hanno trovato rifugio e – così si stima – centinaia di loro sarebbero arruolabili. La Radiotelevisione svizzera di lingua francese ha intervistato un rifugiato ucraino sulla trentina, che ha lasciato il suo Paese dopo lo scoppio della guerra. Non poteva lasciare la madre da sola – racconta mantenendo l’anominato –  e dunque è fuggito. “Ho trovato una società che fornisce documenti falsi a chi – in età di combattimento – vuole lasciare l’Ucraina. Ho pagato 5’000 dollari, mi hanno dato una patente da camionista e con un camion sono partito verso la Bulgaria, verso Sofia”, racconta.

Le autorità ucraine hanno fermato 20’000 uomini che volevano evitare il reclutamento. Kiev ora sta operando una stretta sui disertori e chi li aiuta e potrebbe chiedere ai Paesi europei di consegnare chi è scappato illegalmente.

Contenuto esterno

“Ci sono regioni dove il numero di persone esonerate dal registro militare grazie a decisioni delle commissioni mediche è aumentato dal febbraio del 2022. È chiaro di che decisioni si tratta: decisioni corrotte. La lista di coloro che sono partiti sulla base di decisioni dubbie sarà analizzata”, ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Ma quanti sono i maschi ucraini che hanno lasciato il Paese dopo l’inizio del conflitto? Si stima che in Europa siano fuggiti 650’000 maschi ucraini tra i 18 e i 64 anni. In Svizzera a fine luglio erano 11’765 gli adulti ucraini a beneficio dello statuto S, si presume che svariate centinaia di questi siano disertori.

“Penso che molti di questi uomini abbiano motivi legittimi per lasciare l’Ucraina. Sono previste delle eccezioni al divieto di abbandonare il Paese: l’età, ad esempio, oppure il numero di figli. Gli uomini che hanno tre o più figli possono infatti partire”, spiega Sasha Volkov, portavoce dell’associazione ucraini in Svizzera.

Ma come sono visti i disertori dagli altri ucraini in Svizzera?

“Il giudizio non è certamente positivo. soprattutto da parte delle donne che sono qui e che hanno il marito al fronte. Va però detto che l’Ucraina non era pronta a una guerra, non c’era una formazione militare universale, come in Israele o in Svizzera”, dice Sasha Volkov.

Un giudizio è invece chiaro, quello del Governo di Kiev, che per i disertori prevede una pena di 12 anni di carcere.

Attualità

carro armato

Altri sviluppi

Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Questo contenuto è stato pubblicato al Malgrado le condanne giunte da tutto il mondo dopo l'attacco di domenica notte, nel quale sono morti decine di civili, l'esercito israeliano prosegue le operazioni nel sud della Striscia di Gaza.

Di più Carri armati israeliani nel centro di Rafah

Altri sviluppi

Un alunno su sei è in sovrappeso

Questo contenuto è stato pubblicato al Il sovrappeso e l'obesità rimangono una sfida per i bambini e gli adolescenti. Secondo un monitoraggio che si riferisce all'anno scolastico 2022/23, un alunno su sei ha problemi con la bilancia.

Di più Un alunno su sei è in sovrappeso

Altri sviluppi

Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio

Questo contenuto è stato pubblicato al Secondo un sondaggio in Svizzera quasi un terzo della popolazione ha già vissuto liti con il vicinato. I motivi più comuni sono l'eccesso di rumori, problemi con la lavanderia, infrazioni delle regole sui posteggi e diatribe riguardanti la proprietà di terreni.

Di più Quasi un terzo degli svizzeri ha già litigato coi vicini, sondaggio
bandiere in un viale

Altri sviluppi

Le spie vanno espulse sistematicamente

Questo contenuto è stato pubblicato al Il Consiglio degli Stati ha approvato lunedì una mozione che prevede di rafforzare i meccanismi di espulsione per gli agenti stranieri.

Di più Le spie vanno espulse sistematicamente
Tre donne prese di schiena in un centro federale d'accoglienza.

Altri sviluppi

Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato al Le donne afgane continueranno in linea di principio a ricevere asilo in Svizzera. La prassi attuale della Segreteria di Stato della migrazione (SEM) potrà essere sostanzialmente mantenuta.

Di più Le donne afghane continueranno a ricevere asilo in Svizzera

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR