Navigation

Bruxelles, presa la 'mente'

In manette anch Mohamed Abrini, forse l'uomo con il cappello dell'aeroporto

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 aprile 2016 - 14:51

La procura federale belga ha confermato di aver proceduto ieri all'arresto di 5 persone nel quadro delle indagini sugli attentati all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles. Tra loro figura proprio uno dei latitanti più ricercati d'Europa, il belga-marocchino Mohamed Abrini, forse l'uomo con il cappello dell'aeroporto Zaventem. E secondo alcuni media, ci sarebbe stato in tarda serata un sesto arresto. Ma nonostante i fermi, il livello di allerta terroristica in Belgio resta a 3 su una scala di 4.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.