Navigation

Bruxelles, esplosione all'Istituto di criminologia

Non ci sono feriti; la Polizia: bomba fatta deflagrare da una o più persone che hanno sfondato con un'auto tre barriere di protezione

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 agosto 2016 - 12:45

Momenti di paura lunedì notte a Bruxelles: una bomba è stata fatta esplodere nei pressi dell'Istituto nazionale di criminologia, in un quartiere a nord della capitale belga. Non ci sono stati feriti; ingenti per contro i danni e naturalmente molto spavento per una città da mesi confrontata con l'incubo del terrorismo di matrice jihadista.

Secondo la Polizia, l'atto sarebbe di origine criminale. Nessuna pista è stata però per il momento indicata.

Dalle prime ricostruzioni, un'auto è entrata nel parcheggio dell'Istituto sfondando tre barriere di protezione. Una o più persone avrebbero poi fatto esplodere l'ordigno.

I vigili del fuoco hanno impiegato diverse ore per domare le fiamme. Bruxelles è in stato di massima allerta dagli attentati dello scorso 22 marzo: il 6 agosto scorso due poliziotte erano state ferite da un attacco col machete pure rivendicato dall'autoproclamato Stato islamico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.