Navigation

Britannici ancora bloccati a Sharm

30 voli speciali ancora bloccati per il timore di attentati

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 novembre 2015 - 13:00

Dovevano essere una 30ina i voli speciali in partenza oggi da Sharm el Sheikh, in Egitto, per rimpatriare i 20mila turisti britannici, ancora presenti nella località balneare, ma le autorità egiziane avrebbero bloccato l'operazione organizzata da Londra.

Questo secondo le compagnie, anche se il Ministero dell'aviazione egiziano ha smentito poco fa la notizia.

Londra e Washington ritengono che a far esplodere l'aereo russo sabato scorso sia stata una bomba presente nella stiva. Tesi che viene contestata da Mosca e dal Cairo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.