Navigation

Boris Becker va in carcere

Boris Becker con la compagna Lilian de Carvalho Monteiro mentre arriva in tribunale Copyright 2022 The Associated Press. All Rights Reserved

L'ex tennista tedesco Boris Becker - che era già stato riconosciuto colpevole l'8 aprile di quattro dei 24 reati contestatigli nell'ambito di una procedura per insolvenza - è stato condannato venerdì da un tribunale londinese a 2 anni e mezzo di detenzione. Dovrà scontarne in carcere la metà ed è già stato preso in custodia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 aprile 2022 - 21:48
tvsvizera.it/fra

Il 54enne - soprannominato "Bum bum" per l'esplosività del suo gioco che a soli 17 anni a Wimbledon lo portò a conquistare il primo di sei titoli dello Slam - può ancora ricorrere contro la sentenza.

Nel quadro della sua bancarotta nel 2017 aveva nascosto averi milionari allo scopo di evitare di pagare i debiti contratti. Secondo la difesa, agì per ingenuità e non con intenzioni dolose, una tesi che la corte aveva solo parzialmente accolto tre settimane fa.

In carriera Becker aveva guadagnato 25 milioni di dollari in premi e almeno altrettanti in pubblicità, ma la sua situazione finanziaria è stata intaccata dal divorzio dalla moglie Barbara e dai costi del mantenimento della figlia Anna Ermakova, come aveva spiegato in aula.

Contenuto esterno


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?