Navigation

Bomba in centro a Istanbul, 5 morti

Ferite almeno 36 persone, tra cui sei israeliani, in un attacco suicida compiuto sabato mattina. Le autorità sospettano gli estremisti curdi

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2016 - 15:08

Un attentato suicida avvenuto sabato alle 9.55 ora svizzera sulla centralissima Via Istiklal a Istanbul, nei pressi di un centro commerciale, ha provocato cinque morti (tra cui lo stesso kamikaze) e almeno trentasei feriti. Dodici sono stranieri: sei israeliani, due irlandesi, un tedesco, un islandese, un iraniano e un cittadino degli Emirati Arabi Uniti. Lo riferisce una tv privata. Sul luogo, nella parte europea della città sul Bosforo, sono accorse mumerose ambulanze.

L'uomo avrebbe avuto un altro obiettivo, ma ha fatto scoppiare la carica che aveva addosso una volta fermato da agenti di pattuglia. L'area è stata transennata dalla polizia. La zona, che è pedonale con molti negozi e locali notturni, è solitamente piena di turisti. La deflagrazione è avvenuta tuttavia in un orario meno trafficato.

Dopo l'ennesimo attacco terroristico, avvenuto domenica scorsa e che ha ucciso 37 persone nel centro di Ankara, l'allarme sicurezza in Turchia è ai massimi livelli. Le forze di sicurezza sono pure in allerta per le celebrazioni del capodanno curdo Newroz, che culmineranno lunedì a Diyarbakir, nel sud-est, ma sono state vietate in quasi tutta la Turchia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.