Navigation

Boko Haram, impatto devastante sull'istruzione

Pubblicato un rapporto di Human Rights Watch dal titolo "Danno fuoco alle classi"

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 aprile 2016 - 13:18

Gli attacchi di Boko Haram contro scuole, studenti e insegnanti nel nord-est della Nigeria hanno avuto un impatto devastante sull'istruzione. È quanto afferma Human Rights Watch in un rapporto pubblicato martedì, dal titolo "Danno fuoco alle classi".

Nel documento di 86 pagine emerge come il conflitto abbia lasciato quasi un milione di bambini con poco o nessun accesso alle scuole. E le forze di sicurezza, sottolinea HRW, hanno aggravato il problema utilizzando le scuole come basi militari, sottoponendo quindi i bambini ad ulteriori rischi di attacco da parte del gruppo islamista.

Tra il 2009 e il 2015, gli attacchi del gruppo islamista hanno distrutto più di 910 scuole e costretto a chiudere più 1500 istituti. Almeno 611 insegnanti sono stati deliberatamente uccisi e altri 19000 costretti a fuggire. Il gruppo ha rapito più di 2000 civili, molti dei quali donne e ragazze, tra cui grandi gruppi di studenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.