Navigation

Boeing 767 della Ethiopian dirottato a Ginevra

Arrestato il copilota che voleva l'asilo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2014 - 18:30

Momenti di panico sul volo ET 702 da Addis Abeba a Roma della Ethiopian Airlines. Il Boeing 767 è stato dirottato dal copilota che è stato arrestato poco dopo essere atterrato a Ginevra. Il 31enne ha approfittato della momentanea assenza del suo collega per chiudersi all'interno della cabina e prendere i comandi dell'apparecchio mentre stava sorvolando il Sudan.

Il velivolo, che aveva 193 passeggeri (tra cui 139 italiani) e una decina di membri d'equipaggio, è stato scortato da caccia italiani e successivamente da aerei militari francesi che lo hanno scortato fino all'aeroporto romando di Cointrin. L'aviatore etiope, sentendosi a suoi dire minacciato nel suo paese, voleva chiedere asilo politico alle autorità elvetiche ma ora rischia 20 anni di carcere.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?