Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Blatter e Platini sospesi

Il Comitato etico della FIFA ha sospeso i due dirigenti e il segretario FIFA Valcke per 90 giorni. Questa sanzione potrà essere prorogata di altri 45

La conferma è arrivata oggi. Il numero uno della FIFA, lo svizzero Joseph Blatter, e con lui il presidente dell'UEFA Michel Platini e segretario generale della FIFA Jerome Valcke sono stati sospesi per 90 giorni. Questa infatti la decisione del Comitato Etico della FIFA che, in un comunicato, fa sapere che la sanzione potrà essere prorogata di altri 45 giorni.

L'ex vicepresidente della FIFA, Chung Mong-Joon, è stato invece squalificato per sei anni e al pagamento di una multa di 100 mila franchi svizzeri. Le sanzioni entrano in vigore immediatamente e le persone sanzionate «sono bandite da tutte le attività calcistiche a livello nazionale e internazionale».

Issa Hayatou presidente a interim

La Fifa ha ufficializzato che sarà Issa Hayatou a prendere il posto di Joseph Blatter per i prossimi tre mesii. La scelta è caduta su Hayatou come richiesto dall'articolo 32 (6) dello Statuto: è il più longevo vicepresidente del comitato esecutivo. Hayatou, camerunense, è stato in gioventù un buon atleta e cestista. Dirigente sportivo, già ministro dello sport del Camerun, Hayatou - 69 anni - è attualmente il presidente della CAF, Federazione calcistica africana. Inoltre è pure membro del CIO.

A guidare l'UEFA sarà il vicepresidente anziano, lo spagnolo Angel Maria Villar, 65 anni, ex difensore dell'Athletic Bilbao ed ex presidente della Federcalcio spagnola. Per quanto riguarda Valcke, che si era già dimesso dal suo incarico, il suo sostituto continuerà a essere Markus Kattner, segretario generale ad interim.

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×