Navigation

Beslan, le mamme non si fermano e ricordano Politkovskaya

Oggi ricorrono 10 anni dall'uccisione della giornalista ostile a Putin, e restano molti dubbi sul mandante

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 ottobre 2016 - 16:31

10 anni fa a Mosca veniva uccisa la giornalista russa Anna Politkovskaya. Sei uomini furono condannati, ma ancora oggi nessuno conosce il nome del mandante. Politkovksaya era critica nei confronti delle politiche di Putin. e aveva scoperto tra l'altro la strage di Beslan, in cui furono uccisi 186 bambini. Nel reportage di Marta Allevato le mamme delle vittime ricordano la giornalista.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.