Navigation

Berna investe nella rete ferroviaria italiana

tvsvizzera

150 milioni di franchi per migliorare la linea Luino-Gallarate/Novara

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 gennaio 2014 - 18:12

Accordo siglato tra Italia e Svizzera per il finanziamento delle opere ferroviarie, su territorio italiano, per adeguare il profilo delle gallerie al trasporto dei semirimorchi di 4 metri d'altezza.

Martedì 28 gennaio la consigliera federale Doris Leuthard e il ministro delle infrastrutture e dei trasporti italiano Maurizio Lupi hanno firmato l'intesa che prevede un contributo a fondo perso da parte della Svizzera di 150 milioni di franchi per la linea Luino-Gallarate/Novara.

L'Italia da parte sua si è impegnata a finanziare, con quasi 50 milioni di franchi, gli stessi lavori sulla linea Milano-Chiasso e anche a realizzare un terminal intermodale a Milano.

Il contributo svizzero - 150 milioni di franchi - è decisamente inferiore rispetto ai 280 milioni votati dal parlamento. Slittano per contro i lavori a sud del Sempione. Gli intereventi dopo Domodossola non sono infatti stati al centro delle discussioni, nonostante il parlamento elvetico abbia stanziato 50 milioni di franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.