Navigation

Barroso: attendiamo le proposte di Berna

Il presidente della Commissione UE ribadisce alla RSI che il principio della libera circolazione non è negoziabile

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2014 - 22:12

Il presidente della Commissione europea José Manuel Barros ha espresso davanti alle telecamere della RSI la sua delusione per il voto di domenica all'iniziativa UDC contro l'immigrazione di massa. L'alto dirigente europeo ha segnalato che non vi sono conseguenze immediate al voto ma ha anche ribadito chiaramente che non è possibile negoziare sul principio della libera circolazione.

"Sarebbe una discriminazione" nei confronti dei paesi dell'Unione europea, ha detto Barroso, ricordando i 430'000 svizzeri che attualmente lavorano in Europa e le imprese elvetiche che hanno libero accesso al ricco mercato continentale. Da parte sua l'UE, ha continuato, attende le proposte che vorrà fare il Consiglio federale in giugno poiché spetta a Berna avanzare soluzioni in caso voglia venire meno agli accordi internazionali sottoscritti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.