Navigation

Attraccata a Catania la nave con i profughi morti

Sempre critica la situazione nell'isola di Kos, a Calais s'allenta invece la pressione dei migranti

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2015 - 21:10

E' arrivata a Catania la nave norvegese con a bordo le salme dei 49 migranti trovati morti sabato nella stiva di un barcone al largo delle coste libiche. A bordo anche 416 sopravvissuti all'attraversata del Mediterraneo. Ma in queste ore non accennano a diminuire gli sbarchi sulle coste dell'Italia meridionale e dell'isola greca di Kos.

Più a nord, a Calais, un altro dei luoghi simbolo dell'emergenza migratoria, la situazione sta lentamente tornando alla normalità dopo le misure di sicurezza decise da Francia e Gran Bretagna. Sono infatti non più di 200 i profughi che cercano ogni notte di attraversare il tunnel sotto la Manica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.