Navigation

Attentato ad Istanbul, 41 vittime e 239 feriti

Dodici ore dopo l'attentato kamikaze che ha riportato il terrore a Istanbul, si torna a volare all'aeroporto di Ataturk

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2016 - 20:23

Di nuovo una strage in un aeroporto a pochi mesi dagli attacchi di Bruxelles e di nuovo la Turchia nel mirino degli attentatori.

Tra le vittime di quest'ultimo attacco non ci sono cittadini elvetici. Per quanto concerne la matrice: non c'è ancora stata alcuna rivendicazione, ma secondo le autorità turche gli indizi condurrebbero allo Stato Islamico.

Una ferma condanna dell'attentato giunge in primis dal Presidente turco Tayyip Erdogan che ha parlato di un attacco terroristico con il chiaro intento di destabilizzare la Turchia colpendo persone innocenti. A lui si unisce un coro unanime di solidarietà, cordoglio, sgomento e rabbia: sentimenti che sono stati espressi dai leader di tutto il mondo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.