Navigation

Attentato a Kabul, 8 morti e 400 feriti

Strage di civili nel centro della capitale, indiziati gli insorti talebani

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 agosto 2015 - 13:34

In Afghanistan un attentato nel centro di Kabul ha provocato la morte di almeno otto persone e il ferimento di altre 400 (il bilancio è comunque destinato inevitabilmente a salire). Nei pressi del luogo della deflagrazione, avvenuta nella notte e provocata da un camion imbottito di esplosivo, si trova una base dell'esercito, che si presume fosse il vero obiettivo degli attentatori. Tra le vittime, tutte civili, si contano numerose donne e bambini. Pur non essendoci finora rivendicazioni la paternità dell'attentato viene unanimemente attribuita ai talebani, che stanno attraversando forti tensioni interne alimentate dalla concorrenza di altri gruppi islamici radicali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.