Navigation

Attacco di ISIS a Giacarta

La capitale indonesiana teatro di un'azione terroristica nei pressi di un centro commerciale analoga a quella di Parigi del 13 novembre, almeno sei morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2016 - 13:07

I tentacoli dello Stato Islamico (ISIS), che si vuole porre sulla scena internazionale come vera e propria centrale del terrore su scala mondiale, hanno raggiunto l'Indonesia. La capitale Giacarta è stata teatro di una serie di spari e esplosioni che hanno preso di mira un centro commerciale. Il bilancio provvisorio diffuso dalla polizia parla di 5 attentatori e 6 civili morti.

Le modalità dell'azione eversiva ricorda gli attentati del 13 novembre a Parigi: i terroristi hanno preso di mira un caffè della catena statunitense Starbucks e un posto di polizia, nei pressi del quale si è verificato un conflitto a fuoco. Due assalitori sono rimasti sul terreno mentre altri tre si sono verosimilmente fatti esplodere. Mentre è ancora incerto il computo delle vittime civili.

Il paese asiatico, dal quale provengono circa 700 combattenti di ISIS (molti dei quali sono però poi rimpatriati), non è nuovo ad attentati di questa natura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.