Navigation

Arrestati 5 uomini per l'uccisione di Nemtsov

Un altro si è fatto esplodere nel proprio appartamento

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 marzo 2015 - 20:49

In appena 24 ore, l'indagine sull'omicidio dell'oppositore russo Boris Nemtsov ha avuto un'accelerazione inaspettata. Cinque persone sono state arrestate e una di queste ha confessato il suo coinvolgimento nell'assassinio. Una sesta persona è invece sfuggita al fermo facendosi esplodere nel suo appartamento.

Tra questi, la figura che più di ogni altra ha suscitato l'interesse dei media è stata quella di Zaur Dadaev, il reo confesso. Nel suo passato, non è chiaro se anche nel suo presente, una militanza decennale come vicecomandante di un battaglione del ministero dell'interno ceceno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.