Navigation

Appuntamento cruciale alle urne nelle Filippine

Alle presidenziali l’uomo da battere è Rodrigo Duterte, il Donald Trump filippino, ovvero l’uomo che si dice pronto a morire per risolvere i problemi della sua gente

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 maggio 2016 - 20:25

Le Filippine hanno un appuntamento cruciale lunedì con le presidenziali. Dopo sei anni sotto la guida di Benigno Aquino, in cui l'economia è cresciuta del 6%, c'è la possibilità che si cambi radicalmente. Perché se i sondaggi sono affidabili, il nuovo presidente potrebbe essere Rodrigo Duterte, che molti definiscono «il Donald Trump filippino» per le sue dichiarazioni forti. Il timore è che con lui, una delle democrazie più vibranti d'asia, composta da 100 milioni di abitanti, possa ripiombare nell'autoritarismo del passato.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?