Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Apple, calano gli utili

L’azienda californiana ha conosciuto una flessione annuale dei profitti per la prima volta dal 2001

Era dal 2001 che la Apple non conosceva una flessione annuale nei profitti. Cifra d'affari in diminuzione per Apple, ma è un calo previsto e che non preoccupa la società di Cupertino. Ma questo non esime dal ripensare le sue strategie.

E anche i risultati relativi all'ultimo trimestre sono stati peggiori rispetto all'anno precedente, con un utile netto in calo da 11,1 a 9 miliardi di dollari. Certo con numeri come questi l'azienda è lontana dal poter essere definita "in crisi", ma la frenata è evidente.

Il rallentamento sarebbe causato innanzitutto dal calo dalle vendite dei nuovi iPad, degli Apple Watch e dei MacBook. L'Iphone resta il prodotto di punta di Apple ma questo solo negli Stati Uniti e in Europa: nei mercati asiatici, dove la concorrenza è serrata, le vendite del "melafonino" sono scese del 30%.

Quello che fa ben sperare l'azienda californiana sono però gli ordini dei nuovi iPhone 7: le previsioni sono decisamente migliori rispetto alle attese, lasciando presagire un boom di vendite durante le festività di fine anno. Agli osservatori non è però sfuggita la correlazione tra le disavventure di Galaxy Note 7 e le prospettive dell'ultimo iPhone.

×