Navigation

Verso il taglio del 35% delle emissioni delle auto nell'UE

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2018 - 12:13
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 10.10.2018)

Dopo lunghe e difficili trattative i ministri dell'Ambiente Ue hanno raggiunto un'intesa sul nuovo il taglio delle emissioni di CO2 entro il 2013, che sarà del 35% per le auto (del 30% per i furgoni).

Il compromesso raggiunto a Lussemburgo – 20 voti contro 4 (4 astenuti) - sotto la regia della presidenza austriaca non è però il punto finale della vicenda.

Sulla questione si dovranno esprimere ora l'Europarlamento che aveva proposto una riduzione del 40% dei gas di scarico mentre la Commissione europea aveva avanzato una soglia minore, pari al 30%.

Una decisione univoca sarà presa entro l'inizio di dicembre quando inizierà la Conferenza sul clima di Katowice che definirà le strategie per l'applicazione dell'Accordo di Parigi.

Da parte sua il commissario Ue sul clima Miguel Arias Canete ha espresso soddisfazione per l'intesa dei ministri dell'ambiente poiché "con questo approccio generale potremo rispettare gli accordi presi a Parigi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.