ambiente Biodiversità, per Berna occorre "una soluzione globale"

Una farfalla vola sui fiori di un prato

Biodiversità minacciata dall'uomo, "Occorre cambiare rotta"

Keystone / Harish Tyagi

Per troppo tempo si è pensato che per salvaguardare la biodiversità bastasse istituire parchi nazionali, è invece necessaria una soluzione globale. È quanto ha affermato la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga in un video messaggio inviato all'assemblea generale dell'Onu a New York dove si è tenuto un vertice virtuale mondiale sul tema.

Per Simonetta Sommaruga sono indispensabili regole sui flussi finanziari per garantire che i progetti di investimento non danneggino la molteplicità delle specie viventi, animali e vegetali.

"I governi devono allineare i loro incentivi finanziari e sussidi ai metodi di produzione sostenibili", ha sottolineato la responsabile svizzera dell'ambiente per la quale anche il settore privato si sta rendendo conto che a medio termine non paga sfruttare, inquinare o distruggere la natura.

Sulle politiche adottate da Berna a tutela della biodiversità, non esenti da critiche da parte degli esperti, il servizio del TG:

In proposito il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres ha affermato che "biodiversità ed ecosistemi sono essenziali per il progresso e la prosperità umana", tuttavia "i nostri sforzi non sono stati sufficienti per raggiungere nessuno degli obiettivi globali di fissati per il 2020". Solo sei sono infatti i punti realizzati, in modo peraltro parziale, sui venti stabiliti dieci anni fa in ambito internazionale.

L'anno prossimo saranno fissati nuovi obiettivi globali nell'ambito della Convenzione sulla diversità biologica, adottata dalla Conferenza Onu sull'ambiente di Rio de Janeiro nel 1992 e sottoscritta da 193 paesi.

"L'umanità sta dichiarando guerra alla natura, dobbiamo cambiare rotta", ha avvertito il segretario Onu. Il servizio del TG sul summit virtuale di New York.

tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 30.9.2020)

Parole chiave