Navigation

Altri 450 migranti alla deriva

Erano a bordo di un cargo, abbandonato dall'equipaggio nel Mar Ionio; l'imbarcazione è stata soccorsa e tratta in salvo dalla Guardia costiera

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 gennaio 2015 - 15:12

Un'altra nave carica di migranti è stata abbandonata alla deriva nel Mar Ionio: nella notte tra giovedì e venerdì, il cargo 'Ezadeen' -proveniente dalla Turchia con 450 persone a bordo- è stato lasciato dall'equipaggio a 60 km da Leuca, nell'estremo sud della Puglia.

L'imbarcazione, i cui motori si sarebbero spenti per mancanza di carburante, è stata soccorsa e tratta in salvo dalla Guardia costiera; dovrebbe attraccare verso le 23.30 in un porto calabrese.

Martedì, una sorte simile era toccata al mercantile 'Blue sky M', con a bordo oltre 700 siriani. La nave si trova ora nel porto di Gallipoli.

Nel pomeriggio di venerdì, infine, è arrivato al porto di Brindisi il Norman Atlantic, il traghetto sul quale è divampato un incendio domenica scorsa. Si teme che nei garage possano esserci ancora i corpi di alcuni passeggeri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.