Navigation

Alla Scala una prima disturbata

Nella Milano blindata di forze dell'ordine della prima alla Scala, ecco lo spartito annunciato dei tafferugli che già nel tardo pomeriggio hanno bordeggiato la tradizionale inaugurazione della nuova stagione lirica

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 dicembre 2014 - 20:40

A Milano, domenica era la giornata della tradizionale "prima" alla Scala, con il Fidelio di Beethoven rivisitato in chiave moderna e diretto da Daniel Barenboim. Ma l'evento - come era stato ampiamente preannunciato - è stato contornato - appena fuori dal teatro - da scontri e tafferugli. A scatenarli, gruppi di manifestanti dei centri sociali che protestavano per il diritto al lavoro e alla casa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.