Navigation

Air France, rivolta dei lavoratori per i tagli

Dipendenti inferociti per i 2'900 tagli mettono in fuga i dirigenti nella sede di Roissy della compagnia aerea

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 ottobre 2015 - 20:37

Il pesante piano di ristrutturazione annunciato da Air France, soppressione di 2'900 impieghi e rinuncia all'acquisto di 14 nuovi aerei a lunga percorrenza della Boeing, ha scatenato una vera rivolta tra i dipendenti che hanno fatto irruzione nella sede della compagnia aerea a Roissy-en-France dove era in corso una riunione dei dirigenti. Due manager, tra cui il responsabile delle risorse umane Xavier Broseta sono riusciti a sottrarsi con difficoltà all'aggressione dei lavoratori inferociti. Per l'ex alleata di Alitalia si preannuncia una lunga stagione agitazioni sindacali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.