Navigation

Aereo caduto nel Sinai: è terrorismo

Putin alza la voce e dice "scoveremo e puniremo i colpevoli, ovunque si nascondano"

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2015 - 21:00

"Lo schianto dell Airbus, nel quale 224 persone hanno perso la vita, è stato provocato da un attacco terroristico", è quanto ha dichiarato il capo dei servizi segreti russi in merito allo schianto, lo scorso 31 ottobre, dell'A321 della compagnia Metrojet nel Sinai, il quale è precipitato a causa di un ordigno esplosivo innescato a bordo dell'aereo.

L'attacco è stato rivendicato dall'ISIS, ma per i servizi di intelligence non è ancora chiaro se i jihadisti abbiano agito da soli o con altri gruppi terroristici.

Continuano intanto i bombardamenti di Francia e Russia contro gli obiettivi dell'ISIS in Siria. Ma c'è una novità: Putin ha proposto, per la prima volta, di coordinare gli attacchi tra i due eserciti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.