Navigation

Aereo britannico quasi abbattuto da razzo egiziano

Un episodio inquietante è emerso nelle ultime ore. Quello di un aereo britannico quasi colpito da un razzo egiziano lo scorso agosto

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2015 - 21:10

L'Egitto è sempre più in difficoltà dopo che diversi paesi hanno imposto restrizioni di volo convinti che sia stata una bomba a far esplodere l'aereo russo nel Sinai. E anche per un episodio inquietante emerso nelle ultime ore. Quello di un aereo britannico quasi colpito da un razzo egiziano lo scorso agosto.

Intanto in serata è giunta la conferma. L'aereo russo è stato distrutto quando ancora era in volo. Ad una settimana dal disastro aereo sul Sinai, l'Egitto riconosce come possibile l'ipotesi di un'esplosione del velivolo russo anche se - si precisa - restano «aperti tutti gli scenari». Pur non parlando esplicitamente né di bomba né di esplosione, il governo egiziano conferma che «le scatole nere hanno registrato a bordo nell'ultimo secondo un rumore» anomalo, che però «è ancora da analizzare».

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.