Navigation

Addio a Fiorucci

In uno scatto del 2011 Ansa- web

Lo stilista italiano, indimenticabile ideatore della magliette con gli angioletti, è morto all'età di 80 anni a Milano. Il documento di un'intervista alla TSI nel 1976

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2015 - 19:28

"Sono stato sempre apolitico, amante della libertà di pensiero. Sono stato definito un ‘hippie della moda', e io mi sento così". Elio Fiorucci si descriveva così negli anni Ottanta. Lo stilista-imprenditore è morto lunedì all'età di 80 anni, aveva da poco festeggiato il suo compleanno.

Adorato da generazioni di giovani, era riuscito a immettere lo spirito londinese nel gusto italiano. Indimenticabili le sue magliette con gli angioletti, così come gli accessori in plastica colorati. E' stato trovato morto nella sua abitazione in Corso Vittorio Veneto a Milano, vittima di un malore. Da ieri non rispondeva più al telefono. Sono stati i famigliari a lanciare l'allarme.

Stile Fiorucci ansa

Era nato il 10 giugno del 1935. A 16 anni aveva mosso i primi passi nel mondo della moda nella bottega paterna, dove si vendevano pantofole. La svolta avviene negli anni Settanta, dove fa suo il messaggio "pace e amore". Qualche anno fa si era avvicinato pure alle lotte animaliste e ambientaliste creando t-shirt a sostegno del Progetto Amazzonia del WWF.

Il ricordo di Giancarlo Galli

La notizia della morte del famoso stilista ha colpito e addolorato anche il ticinese Giancarlo Galli, coordinatore del Rifugio degli Animali Felici di Brissago Valtravaglia, ed amico di Fiorucci.

"L'ho sentito pochi giorni fa, ha detto Galli, era un nostro sostenitore, un animalista convinto. Mi ha portato qui da curare anche una capra con i suoi due piccoli, veniva a vederli, a trovare tutti gli animali. Era un grande uomo, che non faceva mai pesare di essere un volto noto, esprimo tutto il mio cordoglio".

ANSA /AlesS-sdr

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.