Navigation

Sarà libero scambio tra Regno Unito e USA

Le critiche espresse al Sun? "Fake news. Ho detto cose fantastiche sul primo ministro" Keystone

Il presidente americano Donald Trump nega di aver criticato la premier britannica Theresa May nell'intervista pubblicata giovedì dal Sun. I due confermano che Stati Uniti e Regno Unito avranno un accordo di libero scambio.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2018 - 21:15
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 13.07.2018)

Mentre lascia l'Unione europea, Londra concorda con Washington un accordo di libero scambio che sarà finalizzato dopo la Brexit. "Si tratta di un accordo ambizioso che rafforzerà la cooperazione economica e creerà lavoro e benessere" per il Regno Unito e per gli USA, ha detto Theresa May.

Lo ha fatto nella conferenza stampa congiunta con Donald Trump, il quale oltre a definire le relazioni tra i due Paesi "indispensabili per la libertà, la prosperità e la giustizia" nel mondo, ha archiviato come 'fake news' le dichiarazioni rese giovedì sulla soft-Brexit di May.

"Accetterò qualunque forma di Brexit"

"È stata una storia raccontata diversamente. Ho detto cose fantastiche sul primo ministro. L'unica cosa che chiedo a Theresa è di non avere restrizioni sul commercio", ha detto il presidente USA, che rivendica -questo sì- di aver parlato bene di Boris Johnson nell'intervista incriminata.

Contenuto esterno


"Questa donna accanto a me sta facendo un grandioso lavoro", ha sottolineato poi a più riprese, definendo fra l'altro "meravigliosa" la premier britannica e dicendosi pronto ad accettare "qualunque strada" il governo britannico deciderà di prendere nei negoziati con l'Ue.

Buone parole anche per la Nato

Il presidente americano è poi tornato sul vertice Nato degli scorsi giorni, ringraziando il Regno Unito per essere tra i "5 di 29 Paesi" che stanziano quanto concordato per la difesa comune e raggiungere il 2% del PIL. Trump ha definito il "produttivo" il summit ma ha puntualizzato di voler ottenere di più.

Contenuto esterno

Il vertice Trump-May è stato accompagnato da un corteo di protesta per le strade di Londra, nel quale gli organizzatori ritengono di aver portato 100'000 persone. Scotland Yard non ha fornito stime; i media parlavano di "decine di migliaia di manifestanti".

La seconda giornata di visita nel Regno Unito di Trump si è conclusa al castello di Windsor, dove con la consorte Melania è stato ricevuto per il tè dalla regina Elisabetta. La quale incontra il 13esimo presidente statunitense in oltre 60 anni sul trono.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.