Navigation

Bruxelles, migranti irregolari ospitati nelle case

Dopo la chiusura del campo profughi di Calais, Bruxelles è confrontata ancor più con la crisi dei migranti. Alcuni abitanti ospitano in casa i profughi per evitare che la polizia li trovi e, in virtù degli accordi di Dublino, li rimandi (nella maggior parte dei casi) in Italia. Il braccio di ferro tra associazioni umanitarie e governo non accenna a diminuire. Il reportage della Radiotelevisione svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 aprile 2018 - 20:49
tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 28.04.2018)
Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.