Navigation

A320, ultime parole: apri questa maledetta porta

Le rivela la stampa tedesca, insieme a nuovi retroscena sul copilota Andreas Lubitz; intanto, sul luogo del disastro aereo sono stati isolati 78 campioni di DNA

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 marzo 2015 - 22:28

"Per l'amor di Dio, apri questa maledetta porta" avrebbe urlato il capitano chiuso fuori dalla cabina dell'Airbus della Germanwings, picchiando i pugni e tentando inutilmente di sfondarla.

Mentre il 'Bild' riporta quella che afferma essere la trascrizione letterale del contenuto della scatola nera, la stampa tedesca continua a fornire nuovi retroscena sul copilota Andreas Lubitz: la malattia psichica, i gravi problemi di vista, la gravidanza della sua ultima compagna.

Speculazioni che si ammassano, mentre le indagini proseguono così come le ricerche dei corpi: la procura francese ha detto che 78 distinti DNA sono stati isolati. Tra questi nessuno, neppure quello di Lubitz -hanno chiarito gli investigatori francesi- può essere confermato, e neppure -hanno ribadito- può ancora essere escluso del tutto il guasto tecnico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.