Navigation

A Cuba arrivano le prime concessioni

Contenuto esterno

Via i dazi sulle importazioni di cibo e di medicinali e busta paga più pesante per i dipendenti statali. A Cuba, dopo le proteste senza precedenti dei giorni scorsi, arrivano le prime concessioni del governo per tentare di disinnescare l'ondata di malcontento che rischia di mettere in serio pericolo il regime castrista presieduto da Miguel Díaz-Canel. Intanto Biden afferma che "il comunismo è fallito e Cuba è uno stato fallito". 
 

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 luglio 2021 - 15:28
tvsvizzera.it/fra

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.