Navigation

50 anni fa la rivoluzione culturale cinese

Si parla di due milioni di morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2016 - 20:53

50 anni fa aveva inizio la rivoluzione culturale cinese. Un movimento promosso dallo stesso Mao Tse Tung per contrastare quelli che considerava gli elementi revisionisti all'interno del partito comunista. Un fenomeno durato un decennio, rapidamente degenerato nella violenza, che causò la morte di milioni di persone e traumatizzò un'intera generazione di giovani. Un periodo che in pochi - oggi - in Cina amano ricordare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.