Navigation

3 Kamikaze si fanno esplodere nello Yemen

Oltre 140 morti e lo Stato Islamico rivendica gli attentati

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2015 - 20:23

È di almeno 142 morti e 350 feriti il bilancio del duplice attacco suicida avvenuto venerdì nello Yemen, alle 12 circa. Nello specifico, 3 kamikaze si sono fatti esplodere in 2 moschee sciite della capitale Sanaa, gremite di fedeli per la preghiera del venerdì.

Un 3° attentato ha avuto luogo a Saada, nel nord del paese, dove un altro kamikaze si è fatto saltare in aria davanti a una moschea, senza però provocare vittime.

Gli attacchi sarebbero stati rivendicati tramite twitter dai terroristi dello Stato Islamico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.