Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

150 anni dalla conquista del Cervino

Nella scalata, guidata dal britannico Edward Whymper, persero la vita 4 alpinisti su 7; uno dei corpi non fu mai ritrovato; in autunno riprenderanno le ricerche

A 150 anni dalla prima scalata del Cervino, le circostanze che trasformarono in disgrazia la storica impresa saranno forse chiarite. In autunno, riprenderanno le ricerche del corpo mai rinvenuto di Lord Francis Douglas, uno dei quattro alpinisti che persero la vita nella spedizione.

La cordata guidata dal britannico Edward Whymper, 7 uomini, partì da Zermatt (VS) il 13 luglio del 1865 e raggiunse la vetta il 14, tre giorni prima di una spedizione concorrente partita dal versante italiano.

Il dramma si consumò al ritorno: il francese Michel Croz, e i britannici Charles Hudson, Douglas Robert Hadow, Francis Douglas, precipitarono sul versante nord, schiantandosi su un ghiacciaio.

La causa della caduta non fu mai appurata e non fu aperto alcun procedimento penale. Furono ritrovati e recuperati solo i corpi di Croz, Hudson e Hadow.

Tempo dopo, Whymper insinuò che le guide vallesane Peter Taugwalder padre e figlio avessero scelto una corda meno solida, per proteggersi in caso di caduta di uno degli uomini di testa della cordata.

Il prossimo autunno, un gruppo di esperti cercherà le spoglie di Lord Douglas e verificherà sul posto diverse ipotesi. Dai frammenti di corda, potrà forse stabilire se questa –che legava Taugwalder padre a Douglas- si spezzò o fu tagliata.

Le ricerche riprenderanno su iniziativa del comune di Zermatt, che dopo quella scalata, da semplice villaggio di montagna, diventò destinazione turistica di primo piano.

Per commemorare la conquista del Cervino, la via percorsa da Whymper è illuminata dallo scorso martedì. Domani, 14 luglio, in memoria dei 500 alpinisti che su quella montagna hanno perso la vita, non vi sarà alcun festeggiamento e tutti gli accessi su entrambi i versanti saranno chiusi.

ats/scarc

Video: da 'Attualità sera' del 20 luglio 1990, storia della prima scalata del Cervino, in occasione del 125esimo anniversario

150 anni fa (il 14 luglio 1865) veniva conquistata per la prima volta la vetta del Cervino a 4'478 metri d'altezza. I festeggiamenti sono in corso già da qualche giorno e dureranno fino al 19 luglio (con diverse attività), ma oggi, martedì, è il giorno più importante: la mitica montagna vallesana sarà chiusa al pubblico per commemorare i 500 alpinisti che vi hanno perso la vita. Il servizio del nostro telegiornale.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×